La moda s’ispira all’arte: i quadri più famosi diventano abiti

Cos’è la moda se non l’espressione artistica ed estetica dell’uomo?

Esiste un connubio impercettibile tra la moda e la letteratura, il cinema e l’arte figurativa, connubio che da sempre dà vita all’unicità e all’esclusività della produzione estetica.
La moda non è stata l’unica a trarre vantaggi dalle sopracitate arti, il processo è stato bidirezionale.
Torna alla mente l’idea futurista di Marinetti sulle “insostenibili leggerezze della moda” come comportamento ideale che ogni artista dovrebbe perseguire.
Ma ancora più antico è il nesso tra la moda e la letteratura.
Il vocabolo “moda” è infatti stato introdotto nella letteratura italiana nell’opera La Carrozza da nolo, datata 1648, da Agostino Lampugnani, mentre il primo vero componimento letterario interamente dedicato alla moda fu il poemetto di Giovanni Battista Roberti intitolato, appunto, La moda, la cui prima redazione risale al 1746.
Gli stessi ruoli utilizzati e riutilizzati, ma soprattutto associati a figure artistiche: il sarto? l’architetto dell’universo.

Così l’arte e la cultura teorizzano la moda traendone vantaggi, esplicandosi a partire dalla storia del costume, fino a farne un lavoro di commistione e fusione.
Ecco alcuni esempi di come l’arte ha influenzato la moda contemporanea fino a creare un gioco di somiglianza tra le due.

Gucci e De Madrazo y Garreta

Uno degli abiti della collezione Cruise 2017 sembrerebbe assomigliare al quadro “Portrait of a young girl in a pink dress”.
L’abito è composto da volant rosa e da sandali gladiatore.

fonte foto: grazia.it

fonte foto: grazia.it



Chloé e Gauguin

L’abito corto con balze per la Primavera/Estate ’17 di Chloé sembra ispirarsi al ritratto di Vaite Goupil dipinto da Gauguin.

fonte foto: grazia.it

fonte foto: grazia.it



McQueen e Botticelli

Flora di Botticelli è un continuo fiorire, così come l’abito della collezione Autunno-Inverno 2016/17 di Alexander McQueen.

fonte foto: grazia.it

fonte foto: grazia.it



Vivetta e Modigliani

Color pastello e mood bon ton: è il look della Primavera-Estate 2017 di Vivetta come del quadro di Amedeo Modigliani.

fonte foto: grazia.it

fonte foto: grazia.it



Marchesa e Egusquiza

Rouches e volant rosa per Marchesa. Ma anche per il quadro dell’artista Rogelio Egusquiza.

fonte foto: grazia.it

fonte foto: grazia.it



Phillip Lim e Dalì

Questione di denim? Sfondo streetstyle e underground completano sia la passerella di Phillip Lim che il quadro di Dalì.

fonte foto: grazia.it

fonte foto: grazia.it

TODAY

24 Oct

Sunday

Le Rubriche

Photo Gallery