Ports1961: a Milano va in scena l’uomo samurai

Un uomo forte come un samurai e un’anima fragile come un fiore di pesco giapponese. Questo è l’uomo descritto da Milan Vukmirovic che per il marchio Ports1961, si affida all’eleganza proverbiale del ballerino russo Sergei Polunin per enfatizzare la collezione autunno/inverno 2016-17 presentata il 15 gennaio a Milano.

Profilature in pelliccia, culottes, maxi bags e giochi di lunghezze ci descrivono la visione contemporanea che lo stilista ha dell’uomo. Assidua è la presenza nelle opere compiute da Vukmirovic, del print, in questa occasione sviluppato attraverso jacquard dorati che disegnano e impreziosiscono i bomber di chiaro richiamo orientale.

Giochi di lunghezze, movimentano la collezione. Camicie aderenti che sfiorano il ginocchio, over coats che scivolano sull’anca, pantaloni dalla linea midi e bomber che cingono i fianchi.

Superlativa ci risulta la scelta di sovrapporre i capi. Pannelli che scivolano sui pantaloni, grandi cappe con ricamo orientaleggiante, gonne asimmetriche che creano volume.

Firma assoluta dello stilista di origine serbe è la stella, presente anche in questa collezione su capi sporty-glam.

Infine, un’eleganza accennata si intravede su completi dalla linea affiancata caratterizzati da eccellenti ricami in oro e ton sur ton che, dall’orlo dei pantaloni, si diramano verso l’alto.

Il ritorno del marchio Ports1961 durante la Milano Moda Uomo è stato accolto positivamente dagli addetti ai lavori. Vukmirovic è riuscito a raccontare, attraverso un accurato studio di design, un uomo forte e contemporaneo che nasconde in sé un’anima pacata, come quella di un samurai.

 

Ports 1961 Men's RTW Fall 2016

 

Ports 1961 Men's RTW Fall 2016

 

Ports 1961 Men's RTW Fall 2016

 

Ports 1961 Men's RTW Fall 2016

 

Ports 1961 Men's RTW Fall 2016

 

Ports 1961 Men's RTW Fall 2016

 

Ports 1961 Men's RTW Fall 2016

 

Ports 1961 Men's RTW Fall 2016

 

Ports 1961 Men's RTW Fall 2016

TODAY

24 Jan

Sunday

Le Rubriche

Photo Gallery