Disastro aereo Egyptair: tutte le news sul volo Parigi-Il Cairo

Le prime ipotesi sul disastro aereo Egyptair di ieri si rincorrono tra comunicazioni ufficiali, tweet e smentite. «Nessuna ipotesi è da scartare, né da privilegiare» ha subito dichiarato il Presidente francese Hollande. Si valuta la pista del terrorismo islamico per spiegare l’incidente dell’aereo precipitato tra l’isola greca di Karpathos e le coste egiziane, ma anche la decisione suicida dei piloti e un guasto tecnico non sono da escludere. Il volo Parigi – Il Cairo era partito alle 23.09 di mercoledì con a bordo 56 passeggeri e 10 membri dell’equipaggio, ma l’aereo è scomparso dai radar alle 02.30 locali. Dall’analisi delle prime informazioni raccolte, si è parlato di una bomba a bordo ma l’ipotesi non è ancora confermata. Malgrado i sospetti aumentino con il passare delle ore, il segretario di Stato Usa John Kerry invita a non speculare.


In questo momento è importante ritrovare i resti dell’aereo precipitato per poter fare luce sulla faccenda. Nella notte tra ieri e oggi, la marina egiziana ha annunciato di aver trovato «pezzi di rottami e oggetti di passeggeri 295 chilometri a nord di Alessandria», come ha subito trasmesso la televisione egiziana. Ma la compagnia aerea Egyptair ha dovuto smentire il ritrovamento. Altre notizie contraddittorie arrivano dagli Usa, dove la rete televisiva NBC ha affermato che i satelliti spia Usa che orbitano sul Mediterraneo avrebbero registrato un’esplosione in volo. Anche questa news è stata smentita dall’intelligence, nonostante il capitano di una nave mercantile abbia raccontato di aver visto «fiamme nel cielo» nelle vicinanze del punto di sparizione dell’airbus. La vicenda dell’aereo scomparso in volo da Parigi a Il Cairo coinvolge le forze congiunte di Francia, Egitto, Grecia. Ma anche gli Usa stanno partecipando alla ricerca dei resti dell’airbus e dall’Italia, nonostante l’assenza di cittadini italiani sul volo, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha assicurato la sua vicinanza e il suo sostegno ai Paesi colpiti.


Quello che si sa al momento sul disastro aereo Egyptair è che 10 minuti prima della scomparsa andava tutto bene a bordo. Dall’aviazione civile di Atene raccontano: «I nostri operatori hanno parlato con il capitano dell’aereo mentre sorvolava la Grecia e non è stato segnalato alcun problema a bordo, il pilota era di buon umore». La compagnia aerea ha spiegato in un tweet che l’aereo scomparso avrebbe lanciato un segnale d’allarme, ma anche in questo caso le news dall’Egitto sono contraddittorie. Quel che è certo è che l’aereo ha iniziato a compiere brusche virate quando si trovava a un’altitudine di 37mila piedi (circa 11.300 metri), per poi scomparire dai radar insieme alle 66 persone a bordo.

TODAY

18 Jun

Friday

Le Rubriche

Photo Gallery